Questionario sulla Funzionalità Erettile

Scopri la tua funzionalità erettile in 5 semplici domande.

Il questionario IIEF-5* (indice Internazionale della Funzionalità Erettile, versione semplificata) è costituito da 5 semplici domande ognuna delle quali presenta un punteggio che può andare da 0 a 5.
Compilando il più fedelmente possibile segnando con una (X) la casella corrispondente alla tua risposta. Tieni presente le seguenti definizioni:

  • Stimolazione sessuale: include situazioni come i preliminari con la partner oppure guardare immagini erotiche, ecc.
  • Attività sessuale: comprende sia il coito (rapporto sessuale) che le carezze, i preliminari e anche la masturbazione.
  • Rapporto sessuale: penetrazione vaginale dell partner.
  • Eiaculazione: fuoriuscita del seme dal pene (o la sensazione di questo).

Il punteggio totale potrà essere compreso tra 0 e 25.
Più è basso il valore che otterrai più è probabile la presenza della disfunzione erettile, che va sospettata per tutti i punteggi inferiori a 21.
E’ in ogni caso necessario valutare i risultati del questionario assieme al tuo medico.


COMPILA IL FORM E SCARICA IL TUO TEST SULLA FUNZIONALITA’ ERETTILE

ACQUISTA SEREAGRA ORA

*Rosen RC et al. Development and evaluation of an abridged, 5-item version of the International Index of Erectile Function (IIEF) as a diagnostic tool for erectile dysfunction, Int J Impot Res 1999 Dec. 11(6)-319-26.

Cosa sono gli Integratori Alimentari

Gli integratori alimentari servono a coadiuvare la normale alimentazione, spesso Insufficiente o inadeguata, e non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.
Gli integratori Alimentari, non si usano a scopo terapeutico nè curativo, però alcune sostanze che hanno dimostrato di apportare dei benefici possono essere raccomandate dalle varie organizzazioni mondiali , tipo OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) EFSA (European Food Safety Authority ) o Ministero della Salute in Italia.
La direttiva 2002/46/CE definisce gli integratori alimentari: in prodotti destinati ad integrare la dieta normale e costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive o altre sostatnze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, sia monocompomposti che pluricomposti, in forme di dosaggio, vale a dire in forme di commercializzazione quali capsule, pastiglie, compresse, pillole e simili, polveri in bustina, liquidi contenuti in fiale, flaconi a contagoccie e altre forme simili, di liquidi e polveri destinati ad essere assunti in piccoli quantitativi unitari.
Gli integratori alimentari possono contenere Vitamine, Sali minerali, estratti di erbe e altre sostanze nutritive,
Il contenuto di ogni singola sostanza nutritiva all’inteno degli integratori alimentari è è regolamentato dal Ministero della Salute, che fissa i valori con l’acronimo VNR (Valori Nutritivi di Riferimento)


Le Vitamine

Le vitamine sono composti organici naturali, presenti negli alimenti con funzioni essenziali per la vita e per lo stato di salute dell’organismo. Le vitamine assieme ai minerali, sono fondamentali nella dieta quotidiana e per il benessere generale del nostro organismo. Se l’alimentazione è carente, si può andare incontro a cause di deficit metabolico.
Le vitamine si distinguono in Liposolubili e Idrosolubili. Le vitamine A;D;E; e K sono solubili nei grassi, mentre le vitamine del gruppo B e la vitamina C si sciolgono facilmente nei liquidi.

Minerali


I minerali sono elementi chimici di cui i nostro corpo ha bisogno per molte funzioni vitali.
Basti pensare alla pompa sodio/potassio del funzionamento delle cellule cardiache. O al magnesio e al Calcio che servono al mantenimento dell’apparato scheletrico e non solo.

Estratti di erbe

Gli estratti di erbe sono parti concentrate della pianta e possono essere estrapolati da fogli, radici, fiori etc. L’estratto può essere sotto forma di tintura (liquido) o in forma solida. E’ importante usare negli integratori alimentari una preparazione standardizzata. La standardizzazione, va a misurare i livelli degli integratori biologicamente attivi negli estratti e permette di aggiustare l concentrazione, in modo che ogni singola compressa o liquido contenga la medesima dose ritenuta efficacie.

Altri Nutrienti

Gli altri nutrienti contenuti negli integratori alimentari, sono aminoacidi, che combinandosi tra di loro formano le proteine. Le proteine umane sono costituite da circa 20 aminoacidi, che si suddividono in essenziali o non essenziali. Gli aminoacidi non essenziali sono quelli sintetizzati autonomamente dal nostro organismo

Le persone che dovrebbero utilizzare maggiormente gli integratori alimentari sono:
Vegetariani e Vegani, per via delle diete poco bilanciate
Fumatori, il fumo è un accelleratore del processo ossidativo delle cellule.
Sportivi, con la sudorazione eccessiva si eliminano Sali minerali.
Anziani, con l’avanzare dell’età aumenta il fabbisogno di alcuni minerali, come il calcio e nello stesso tempo si ridude il potere assimilativo dai cibi.
Persone che si sottopongono a diete alimentari
Adolescenti
Alcolizzati
Individui affetti da specifici di sturbi gastrointestinali
Individui che usano regolarmente lassativi

Il contenuto in vitamine e minerali degli integratori alimentari è regolamentato dal Ministero della Salute, che redige le proprie disposizioni sulla base dei Valori Nutritivi di Riferimento


Troxerutina

Ricavata dalla Rutina estratta dai fiori della sofora del Giappone pianta con ricco fogliame alta 10-15 metri.

Indicazione Terapeutiche: Insufficienza venosa; stati di fragilità capillare, vene varicose. Protegge e ottimizza funzionalità fegato, sistema immunitario, sistema cardiovascolari e protegge anche da alcune forme tumorali.

Meccanismo d’azione: La Troxerutina (triidrossietilrytosoide), nota anche come Vitamina B4, è un bioflavonoide che agisce aumentando la resistenza dei vasi (azione capillaroprotettrice) e diminuendone la permeabilità, impedendo in tal modo il passaggio in eccesso della componente liquida del sangue ai tessuti (azione antipermeabilizzante ed antiedemigena).
Il meccanismo di azione dei bioflavonoidi si basa su ipotesi multifattoriali:
Azione vasocostrittrice; Potenziamento dell’azione dell’adrenalina: Potenziamento dell’azione di adrenalina e Vitamina C per effetto indiretto antiossidante; Azione antagonizzante l’istamina Inibizione della jaluronidasi
L’ipotesi attualmente più accreditata è che la troxerutina favorisca la permanenza e la concentrazione dell’adrenalina in circolo. L’adrenalina quindi eserciterebbe un’azione vasocostrittrice periferica.

Maca

La Maca, nota anche come ginseng delle Ande o ginseng peruviano, è costituita dalla radice essiccata di Lepidium meyenii Walp. (Fam. Brassicaceae), una pianta tipica delle zone andine che cresce ad altitudini piuttosto elevate (3500-4500 metri).

Indicazione Terapeutiche: Azione Afrodisiaca (Aumento numero degli spermatozoi, in generale aumenta l’energia sessuale), Immunostimolante ed Adattogenea (aumentare le capacità di adattamento dell’organismo ad agenti stressanti di varia natura: fisici, psichici, lavorativi, sportivi, patologici)

Meccanismo d’azione: Attribuito ad alcuni alcaloidi e fitosteroli o, più semplicemente, all’insieme di macro e micronutrienti presenti nella radice. Questi ultimi sarebbero anche responsabili del suo presunto effetto ergo genico (utile per gli sportivi) e ricostituente.

Ginseng

Il Ginseng è una pianta che ha origini in Cina e Corea e da molti secoli viene utilizzata per preparati medicamentali. Nella medicina orientale il Ginseng viene usato da più di 2.000 anni, per le sue proprietà adattogene, antistress, rinvigorenti e tonificanti. Utilizzata per la cura del diabete mellito, grazie alle sue qualità ipoglicemizzanti, oltre alla capacità di favorire la salute in generale.
I costituenti chimici attivi del ginseng che sono stati ampiamente studiati, sono circa quaranta. Tra questi ci sono un gruppo di saponine steroidea, chiamate ginesenosidi, ritenute responsabili delle proprietà medicinali associate al ginseng.
Come tutti gli adattogeni vegetali, il ginseng migliora la risposta del cervello e del surrene, incrementando quindi la resistenza dell’organismo di fronte ai più diversi agenti lesivi di carattere chimico, fisico, meccanico, farmacologico e biologico.
Generalmente il Ginseng è ben tollerato, comunque si sconsiglia l’uso in pazienti con ipertensione non trattata, tachicardia, donne incinta e in allattamento.

Dose consigliata fra i 40 mg e i 670 mg.

Serenoa Repens

La Serenoa Repens è una palma nativa delle regioni della costa Atlantica meridionale. Le bacche (grandi come olive) di color rossastro, maturano da settembre a dicembre e contengono un unico seme. Dalle bacche della Serenoa Repens si estrae un olio composto soprattutto da acidi grassi liberi e dei relativi esteri etilici.
I componenti attivi della Serenoa Repens cioè gli steroli e l’acido miristoleico, vengono usati in fitoterapia per il trattamento dell’Iperplasia Prostatica Benigna (IPB) nelle fasi I e II.
L’uso della Serenoa Repens nel trattare i disturbi relativi della funzionalità prostatica, viene promosso dal Ministero della Salute Italiano.
Tanti studi sono stati fatti in questi anni per valutare si l’efficacia della Serenoa Repens, sia la tollerabilità. Da qui si è arrivati che un buon compromesso tra dose/efficacia/tollerabilità si attesti in 320mg di estratto di Serenoa Repens al giorno.

Gli effetti benefici si apprezzano nell’uso continuato.

Scopri di più